Options

Content elements:
Slideshow background:
Bottom:
Footer:
Link Color:
Color suggestions:
Header Style:
Google Fonts
expand

Evento

Descrizione

Marina Tomasi è nata ad Isorella (Brescia) e risiede a Gazoldo Degli Ippoliti (Mantova), dove svolge la sua attività. Esordisce come pittrice negli anni ‘80, dapprima frequentando la Scuola del Nudo diretta da Lorella Salvagni e successivamente aderendo al gruppo di pittura “La Torre” guidato dalla professoressa Anna Moccia. Dieci anni fa approda alla fotografia, sua grande passione, che approfondisce seguendo un corso a Cavriana tenuto dal grande fotografo italo-americano Joe Oppedisano. Una ricerca costante e sempre più costruttiva la porta a scegliere il ritratto come tema dei suoi scatti: in particolare si focalizza sul mondo della donna. I suoi lavori spaziano dai ritratti classici alle sovrapposizioni in macchina: uno scatto sopra l’altro, come si faceva con l’analogica, e in queste opere ritorna la sua vena pittorica ed artistica, un modo tutto personale di fare fotografia, dove trovano spazio anche la fantasia e la continua ricerca e sperimentazione. Le creazioni di Marina Tomasi sono ricche di fascino e di suggestioni e non nascono mai per caso né solo per gusto estetico, ma perché ha qualcosa da dire riguardo al mondo della donna, al suo rapporto con la bellezza, con la sua esteriorità e in special modo con la sua interiorità. Strati che si sovrappongono mostrandosi e in parte celandosi vicendevolmente, nel tentativo di esprimere le sfaccettature dell’animo, della sua complessità, fascino e bellezza, e il tutto confluisce e diventa esteriorità, immagine, corpo, carnalità, concretezza, esistenza… qui e ora, e anche l’essere essenziale dell’essere donna. Un lavoro, quello di Marina, intelligente e originale, che va decisamente oltre la mera ritrattistica. La sua prima mostra all’Associazione La Postumia di Gazoldo Degli Ippoliti parla della “essenza delle donne”; Marina viene poi invitata da Chiara Pavesi, Sindaco del suo paese natale Isorella, a esporre le sue opere. Ha partecipato attivamente anche alle mostre collettive solidali di Eurasia – Lo scatto che Unisce -, Progetto internazionale promosso dall’Assaciazione Culturale Artava. La mostra itinerante si è svolta a Taranto, Salerno, Gallarate, Malta per finire a Bangkok. Ultimamente ha esposto le sue opere, in una personale, a Suzzara (MN) a Piazzalunga, in occasione della festa della donna. Nel 2016 continua ad esporre le sue opere allestendo un’altra personale presso il Castello medioevale di Villimpenta (Mantova), in occasione della quale viene pubblicato un catalogo “Esercizi d’arte Numero 1- L’essenza delle Donne” sponsorizzato dagli amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani. Il volume, redatto da Paola Artoni, Daniele Artoni, Paolo Bertelli, Chiara Tranquillità e Lisa Valli, è il primo di una collana di una serie di pubblicazioni ed è stato curato da un comitato scientifico internazionale (Peter Assmann , Cristina Beltrami, Paolo Bertelli, Mackenzie Cooley, Monica Molteni, Federico Sabatini, Valerio Terzaroli, Lisa Valli). Seguono una personale a Rodigo (Mantova) presso Villa Balestra ed una collettiva a Lucca, nella prestigiosa Villa Bottini, che raccoglie lavori contro la violenza sulle donne. Marina, iscritta alla Fiaf prosegue il suo cammino e le sue sperimentazioni.

Commenti

Newsletter

Contatti

Manfredonia Fotografica
Presso LUC Manfredonia
(Martedì . dalle 20.30 alle 22.00)
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Torna su'